«Riapriamo gli ambulatori di via Roma prima del voto»

Appello per riaprire il punto sanità in via Roma

Dopo le polemiche e la riappacificazione, ora arriva il momento dell’appello a “fare presto”. L’argomento è rappresentato da uno dei temi più dibattuti e popolari degli ultimi mesi a Volterra, gli ambulatori medici del Punto Sanità in via Roma, chiusi per una sorta di contenzioso tra i dottori di base e l’amministrazione comunale, proprietaria dei locali. Ora che i medici e il Comune si sono riappacificati, il dottor Paolo Fidanzi chiede all’Asl di accelerare le procedure per il comodato d’uso con cui l’ente prenderebbe in carico gli ambulatori. «Vorremmo che venissero riaperti prima delle elezioni – dice il dottore – in modo da evitare che diventi un tema di scontro elettorale».La richiesta arriva dopo mesi di silenzio, rotto da una nota congiunta con cui Palazzo dei Priori aveva annunciato la pace ritrovata e l’intenzione di mettere di nuovo a disposizione della cittadinanza quest’importante punto di
riferimento per le incombenze sanitarie di chi abita in centro e trova disagevole doversi recare alla Casa della Salute all’ospedale di Volterra. Ma ora che Fidanzi è candidato con la lista civica Uniti per Volterra e che il medico di famiglia Marzio Innocenzi ha scelto di diventare il candidato a sindaco della lista SiAmo Volterra,
riconducibile al partito della Lega, è sorta la necessità di lasciare fuori dalle schermaglie politiche questa struttura così importante per la popolazione, in particolar modo per gli anziani e per chi ha problemi di deambulazione.«L’ intento è proprio quello di accelerare le procedure – aggiunge Fidanzi – così da risolvere la faccenda nel mese di aprile o al massimo nei primi giorni di maggio.
Sappiamo che quando sono coinvolti enti pubblici non è mai facile ottenere qualcosa in tempi rapidi. Ma confidiamo che, questa volta, ci siano i presupposti per far sì che il Punto Sanità apra in tempi brevi e, soprattutto utili per evitare che si discuta su questo argomento durante la campagna elettorale». Fidanzi riferisce di aver fatto una specie di consultazione tra i responsabili delle varie liste che si presenteranno alle elezioni amministrative di fine maggio, da cui emergerà il successore dell’attuale sindaco, Marco Buselli. «Tutti hanno convenuto di evitare polemiche sugli ambulatori di via Roma e sul fatto che occorre aprirli il prima possibile, sicuramente in anticipo rispetto alla data delle elezioni, fissata per il 26 maggio. Ora speriamo che l’Asl ci ascolti e riesca a mettere in pratica questa nostra richiesta».
Un’apertura attesa nel cuore della città etrusca e che si dovrebbe legare alla riorganizzazione della Casa della Salute dopo la fusione tra le Società della Salute della Valdera e della Valdicecina.

Fonte: Il Tirreno Pisa

(Visto 48 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *