Regione e Asl sono in arrivo

Battaglia quasi vinta per il sindaco di San Marcello Piteglio

È il giorno, finalmente individuato, in cui i rappresentati della Regione e della Asl saliranno in montagna per incontrare le amministrazioni comunali di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano e la consulta della salute. Un passaggio atteso da mesi, in cui ci si aspetta una risposta definitiva sulle richieste formulate nel documento approvato nell’autunno scorso dai due Comuni montani, a partire dal ripristino a San Marcello di un pronto soccorso e del riconoscimento di «area disagiata» per la montagna pistoiese.
Ciò che 8145 cittadini hanno chiesto firmando la petizione promossa dal coordinamento «Vogliamoilprontosoccorso» e recapitata all’assessore regionale Stefania Saccardi nel maggio 2017.
Intanto, nei giorni scorsi, la giunta regionale ha approvato la bozza del nuovo piano sanitario sociale con un capitolo dedicato «alle popolazioni residenti nelle aree interne ed insulari» in cui si trovano alcuni principi degni di nota. A partire dal fatto che «negli ospedali di prossimità deve essere assicurata in primis un’ adeguata risposta all’urgenza, con la presenza di un pronto soccorso nelle aree interne ed insulari». Si afferma, fra l’altro, la necessità di fornire alla popolazione servizi di «hospice» (per malati terminali) e cure palliative e che, nell’ ottica di riqualificazione dei piccoli ospedali, devono essere garantiti servizi oncologici per la chemioterapia.
Fra gli obiettivi per la gestione di pazienti «cronici», con gravi stati clinici, perdita di autonomia o non più autosufficienti, ci sono posti letto per cure intermedie e il rafforzamento delle «risposte domiciliari» per permettere, ad esempio all’anziano, di continuare a vivere nella propria casa.
«In questa bozza, che comunque deve essere ancora licenziata dal consiglio regionale, si leggono significative aperture sui temi posti nel documento trasmesso a Regione e Asl – commenta il sindaco di San Marcello Piteglio, Luca Marmo – .L’aspetto da chiarire, quando si parla del pronto soccorso, è cosa si intende esattamente per ‘aree interne’».

Fonte: La Nazione Pistoia

(Visto 46 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *