Pronto soccorso, aumentano gli accessi e calano le attese

Dalla Regione nuove risorse per il trasporto sanitario

«Ho potuto constatare personalmente che il San Luca è un ospedale all’avanguardia, capace di ampliarsi e riorganizzarsi in base alle necessità correnti, grazie anche al personale che ho trovato preparato e motivato». Lo ha detto l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi al termine della sua visita all’ospedale di Lucca.Accompagnata dal direttore sanitario dell’Asl Toscana nord ovest Mauro Maccari, dal direttore dell’ospedale Michela Maielli e dal consigliere regionale Stefano Baccelli, si è intrattenuta a lungo con i medici, gli infermieri e i tecnici della struttura per aver chiaro il funzionamento dei vari settori e per capire dove eventualmente intervenire: «Sicuramente qui, come nelle altre strutture sanitarie della Regione Toscana – continua l’assessore Saccardi – ci sono dei margini di miglioramento ma alcune prese di posizione di questi giorni contro l’ospedale sono assolutamente sterili e fatte solo per il gusto di far polemica, mentre qui ci sono davvero qualità, valore e capacità».
«Nel corso degli ultimi mesi – hanno spiegato il dottor Maccari e la dottoressa Maielli – sono state attuate alcune azioni finalizzate a rendere ancora più efficiente il governo degli accessi e dei ricoveri e quindi la gestione dell’ospedale. Si è partiti dall’area medica con una ricalibrazione, che ha permesso di aumentare i posti letto». nGrazie a questa modifica organizzativa è migliorata anche l’attività del Pronto Soccorso, che è stata nel frattempo riorganizzata con la realizzazione di open space per la gestione del percorso di bassa e media complessità. I numeri confermano la bontà della scelta, visto che, a fronte di aumento degli accessi (+2.489 da gennaio a settembre 2018 rispetto all’analogo periodo del 2017), vi è stata una netta riduzione dei tempi d’attesa. Ad esempio, la percentuale dei codici gialli visitati entro 30 minuti nel 2018 risulta del 75% contro il 39% del 2017, mentre i codici verdi visitati entro un’ora sono stati il 77% nel 2018 rispetto al 50% del 2017.
Anche gli altri dati d’attività dimostrano che viene fornita quotidianamente un’assistenza appropriata. Ad esempio sono in costante aumento anche gli interventi chirurgici effettuati al San Luca: da gennaio ad agosto del 2018 sono stati 9.133 contro gli 8.876 dello stesso periodo del 2017 (quasi il 3% in più).

Fonte: Il Tirreno Lucca

(Visto 89 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *