Passi in avanti per un accordo, lo stato di agitazione resta, i sindacati: “Prima il rispetto degli impegni”

Riceviamo e pubblichiamo la nota di alcune sigle sindacali, in merito allo stato di agitazione

Le sigle maggiormente rappresentative della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria del Ssr hanno deciso la sospensione dello stato di agitazione, riservando la revoca ad una verifica dell’applicazione dell’accordo firmato
Tra i punti salienti:
• La revoca delle procedure di autorizzazione per le assunzioni per i servizi h24.
• Il potenziamento dei filtri territoriali di guardia medica a monte dei ps con l’obiettivo di contenere gli accessi inappropriati in ps
• Il controllo regionale sull’applicazione degli accordi firmati con l’assessore.
Sono inoltre previsti tavoli tecnici per la gestione degli accordi assunti e una cabina di regia per ripartire in modo equo le risorse professionali tra le varie aziende, con l’obiettivo di limitare squilibri di organico tra le sedi più attrattive (i grandi ospedali e i policlinici universitari) e il resto della rete ospedaliera toscana.
Positiva la valutazione sui primi atti adottati dal nuovo direttore generale dell’assessorato, il dottor Federico Gelli.
A gennaio la verifica sull’applicazione dell’accordo e, si augurano le parti, la definitiva revoca dello stato di agitazione

(Visto 77 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *