«Manterremo il punto nascita. Attendiamo solo il Ministero»

Nuove risorse per il presidio di Piombino

Rassicurazioni sul mantenimento del punto nascita, l’impegno di dotare il laboratorio analisi di nuovi macchinari, novità per il pronto soccorso e la promessa di nominare a breve nuovi primari. Questo in sintesi è stato detto giovedì agli operatori di Villamarina dal direttore generale dell’Asl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani e dal direttore sanitario Lorenzo Roti in occasione di una visita all’ospedale Villamarina di Piombino.Durante l’incontro con gli operatori, per prima Casani e Roti hanno ringraziato per l’impegno e la dedizione con cui tutto il personale ha lavorato anche in questi ultimi tre anni, nonostante le note vicende giudiziarie (il processo per i morti da eparina) che li hanno fortemente colpiti.
«Il personale di Villamarina – si legge in una nota dell’Asl – ha infatti dovuto sopportare altissimi livelli di stress e ha comunque continuato a garantire un’adeguata assistenza umana e professionale a tutti i pazienti dell’ospedale, come i direttori Casani e Roti hanno potuto verificare anche durante il loro sopralluogo a Piombino».
I due dirigenti hanno anche ribadito la volontà di mantenere il punto nascita e di essere in attesa della risposta del Ministero alla seconda domanda di deroga, presentata ad agosto dello scorso anno.
La visita è partita dal centro trasfusionale ed è proseguita in tutti i reparti incontrando il personale che ha espresso le proprie esigenze. Anche qui, in linea con il dato nazionale, si è verificato un calo di donazioni. Gli operatori hanno colto l’occasione per sottolineare la necessità che i cittadini compiano questo atto di generosità. Il laboratorio analisi conferma la sua importanza nella presa in carico dei pazienti, per questo l’azienda ha confermato l’impegno di rendere più moderna la struttura con l’arrivo di nuovi macchinari. Per quanto riguarda il pronto soccorso, la direzione ha accolto la richiesta di intervenire su una sempre maggiore integrazione ospedale-territorio per ridurre gli accessi impropri. In radiologia è stato presentato il nuovo mammografo, attivo già da alcuni giorni che ha permesso di aumentare la qualità delle prestazioni offerte. Infatti i nuovi mammografi digitali hanno sostituito quelli di vecchia generazione e si integrano direttamente con il Ris-Pacs, permettendo di ottenere immagini di rilevante qualità diagnostica e una migliore visualizzazione dei tessuti della mammella. Il medico radiologo può così individuare e localizzare alterazioni anche di piccole dimensioni decisive ai fini di una diagnosi precoce del tumore al seno o di altre patologie rilevanti.
Infine, novità sono previste per i nuovi direttori di struttura complessa. A giugno sarà nominato il nuovo primario di Medicina. Sono stati autorizzati i concorsi per i nuovi primari di Psichiatria (Cecina e Piombino in fase di nomina), di Ortopedia e traumatologia (pubblicato la delibera).
Infine, sono da poco conclusi i lavori di sistemazione del terzo anello del parcheggio, mentre sono in corso quelli per il miglioramento dell’accessibilità al parcheggio e per la realizzazione di nuova rete di distribuzione impianto idrico-sanitario “ala” pluripiano: il 4° piano sarà completato entro fine maggio; è previsto di terminare i lavori per la fine di ottobre.

Fonte: Il Tirreno Piombino

(Visto 39 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *