La smentita. Morti sospette in ospedale Massa, il governatore Rossi: «E’ una fake news»

Il presidente toscano incalzato dai sindacati

«Siamo qui per smentire una fake news relativa alla sanità toscana e all’ospedale di Massa. La notizia secondo cui la cattiva gestione del reparto di medicina del Noa avrebbe provocato la morte di 34 persone è falsa. Lo dimostrano le conclusioni a cui sono giunti gli esperti della commissione regionale che su richiesta dell’assessorato ha lavorato su questi casi. La mortalità di quel periodo è in linea con quella degli altri anni, e anche con i dati nazionali». A dirlo il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in merito alla notizia dei giorni scorsi, relativa all’ospedale di Massa secondo la quale le morti verificatesi tra dicembre 2017 e gennaio 2018 sarebbero dovute a una cattiva gestione del reparto di medicina del Noa, il Nuovo Ospedale delle Apuane.
Querele già partite. «L’azienda sanitaria Toscana nord ovest ha già querelato chi ha diffuso questa notizia in modo strumentale, e lo faremo anche noi come Regione Toscana – annuncia il presidente – E preghiamo i media di dare spazio a questa smentita. Tutto questo, nel pieno rispetto del lavoro della magistratura, e fermo restando il percorso di indagini della magistratura, che doverosamente fa il suo mestiere». «Voglio esprimere tutta la mia solidarietà – ha aggiunto – alle persone che lavorano in quel reparto e all’improvviso si sono viste mettere sotto accusa e in cattiva luce. E anche la mia vicinanza ai familiari delle persone decedute, che saranno state turbate nell’apprendere che forse la morte del loro congiunto avrebbe potuto essere evitata».

Fonte: Agenziaimpress

(Visto 45 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *