Al pronto soccorso ora c’è l’area per pazienti pediatrici

L'ospedale di Pontedera sorvegliato speciale

Taglio del nastro per due nuovi servizi all’interno dell’ospedale Lotti: la sede dell’Agenzia Continuità Ospedale Territorio (Acot) e l’area di pronto soccorso per pazienti pediatrici (ricavata dove prima c’era l’ambulatorio per i codici meno urgenti del pronto soccorso). Insieme al direttore dell’ospedale Renato Colombai e alla direttrice generale Asl Maria Letizia Casani, sono intervenuti all’inaugurazione l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi e il sindaco, Simone Millozzi. Il punto Acot faciliterà il percorso, già attivo dal 2017, dei pazienti in dimissione garantendo loro una tempestiva presa in carico, che inizia contemporaneamente al ricovero, mantenendo un rapporto organico e funzionale tra i servizi territoriali, i professionisti ospedalieri ed il medico di medicina generale. L’Acot, oltre alla parte clinica, segue anche la fornitura di ausili, affinché la consegna avvenga prima della dimissione, coinvolgendo il paziente e la sua famiglia. L’uso di strumenti e modalità valutative uniformi, che riguardano le 4 dimensioni (clinica, assistenziale, funzionale e sociale), il personale dovrebbe essere in grado di identificare la gradazione della complessità assistenziale assicurando una corretta e appropriata presa in carico per favorire il rientro a domicilio delle persone anziane e disabili alle quali vengono anche assegnati buoni servizio per interventi domiciliari di operatori socio-sanitari, infermieri e fisioterapisti, nonché di cure intermedie temporanee.
All’interno del pronto soccorso c’è ora anche un’ area destinata ai bambini. Un servizio (inaugurato con tanto di clown e palloncini) molto importante, tenuto conto che ogni anno accedono al pronto soccorso del Lotti circa 8mila bambini. L’area è stata attrezzata grazie al contributo di tremila euro dell’associazione “Grande Giò” di Cascina.

Fonte: Il Tirreno Pisa

(Visto 43 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *