Settecento medici senza premi di risultato

Sono circa 700 i medici dell’Azienda ospedaliero­-universitaria che non hanno percepito l’indennità di risultato, una sorta di premio di produttività. A denunciarlo è il sindacato dei medici Anaao dopo aver inviato più missive alla direzione dell’Aoup senza alcuna soddisfacente risposta. Come mai a Pisa, a differenza di altre realtà, non si “premiano” i medici in base a valutazioni oggettive e ai risultati ottenuti?
More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Ecografia all’ addome entro massimo 72 ore

Un anno fa per sottoporsi ad una ecografia addominale in ospedale servivano 190 giorni. Sei mesi e mezzo dal momento della prenotazione a quello dell’ esame, un’ attesa inaccettabile oltreché ossessionante, soprattutto se vissuta con la spada di Damocle della paura di una malattia all’apparato digerente. A Cecina di giorni ne servivano addirittura 266, nove mesi, il tempo di un parto. More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

«La burocrazia soffoca il San Luca. Attese in sala operatoria e più costi»

Si potesse riavvolgere il nastro. Quasi quattro anni del nuovo ospedale San Luca non hanno cancellato la nostalgia ­ anzi ­ dello storico Campo di Marte. Dopo il presidente dell’ Ordine dei Medici, Umberto Quiriconi, anche il dottor Cosma Volpe, stimato medico oculista e vicepresidente dello stesso Ordine, dice la sua. More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Ha l’infarto però non c’è il letto. L’odissea a caccia dell’ospedale

Ha un infarto, ma tra Firenze, Empoli, Prato e Pistoia, non c’è un ospedale dell’Asl Toscana Centro con un solo posto libero in cardiologia. È la vicenda di un uomo di 60 anni di Montopoli Valdarno che ha vissuto una doppia odissea tra il Lazio e la Toscana: rimasto parcheggiato in due pronto soccorso, è riuscito a trovare un letto solo dopo 14 ore.
All’ospedale di Pontedera. La storia è stata denunciata ieri dal consigliere regionale del M5S, Andrea Quartini. More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

«Ospedale delle Scotte affetto da carenza cronica di personale»

Le Scotte malato cronico di carenza di personale. E quello che c’è non è più giovanissimo. Se a tutto questo aggiungiamo il pressante turnover che ogni anno vede il transito in entrate e uscita di circa 100 dipendenti non possiamo dire che l’ospedale goda di ottima salute. More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Il caso Calamai non si spegne. M5S: nomine solo per concorso

Il caso Calamai non è finito. «La selezione pubblica poteva essere evitata», dice Stefano Scaramelli (Pd), presidente della commissione sanità del Consiglio regionale, criticando la gestione della nomina di Monica Calamai a capo della direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale dell’assessorato alla salute. More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Sanità e nomine, Rossi sotto attacco. Lui: vado avanti e confermo Calamai

Tutti contro Enrico Rossi. E Rossi contro tutti. Il caso dell’annuncio della nomina di Monica Calamai alla direzione dell’assessorato regionale alla salute, prima che si chiudesse la selezione pubblica che il governatore aveva indetto per quel ruolo, fa insorgere le opposizioni. Ma Rossi è risoluto: tutto è stato fatto, dice, «alla luce del sole, che evidentemente acceca alcuni». More…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter