Meningite: ecco il nuovo calendario delle vaccinazioni in Toscana

Stefania Saccardi, assessore regionale alla sanità

Un nuovo calendario per le vaccinazioni antimeningite. La Regione moltiplica per tre il vaccino antimeningite, di fronte al focolaio in corso da due anni in Toscana: non solo i bambini di un anno di età, ma due richiami – il primo tra i 6 e i 9 anni, il secondo a 13 anni compiuti – vista la breve durata dell’immunizzazione contro il ceppo C.

Il piano
Il piano voluto dall’assessore Stefania Saccardi prevede l’immunizzazione gratuita, con i primi due passaggi con il siero monovalente contro la C, e il terzo con il quadrivalente contro i ceppi A, C, W e Y. Se il 91 per cento dei nuovi nati si vaccina, tra gli adolescenti la percentuale cala al 74 per cento. Se già il richiamo sugli adolescenti era già stato incentivato dalla Regione, quello sui bambini tra i 6 e i 9 anni è un’assoluta novità. Ad essere interessata è una popolazione di circa 90 mila bimbi. La Regione ha inoltre deciso di prorogare la campagna vaccinale anche per gli adulti fino al 30 giugno.

I risultati della ricerca

L’Agenzia Regionale di Sanità ha inoltre presentato i dati della ricerca epidemiologiche sui portatori sani di meningococco, un lavoro di dimensioni senza precedenti in Italia. Su 2.287 tamponi faringei fatti tra toscani tra gli 11 e i 45 anni, il 2,5 per cento è risultato positivo al meningococco: 37 portatori del ceppo B, 11 dell’Y e solo 4 del C. Secondo Fabio Voller di Ars, il meningococco C-St11 «si caratterizza per una breve durata dello stato di portatore ad alto tasso di trasmissibilità». Insomma, in Toscana, malgrado il focolaio, non c’è un eccesso di portatori sani. Il batterio ha vita breve, ma si trasmette rapidamente. La soluzione? La vaccinazione, concentrandosi sulle categorie a rischio: giovani che frequentano luoghi affollati come scuole, discoteche e palestre, fumatori, tossicodipendenti, operatori sanitari.

Fonte: Corriere Fiorentino

(Visto 43 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *