Magnate investe e apre un mini-ospedale. «Servirà tutta la Valdera e darà lavoro»

Nel pistoiese è carenza di medici per le feste

Nascerà entro fine anno il nuovo centro medico polispecialistico di Capannoli. Nel nome, «Mh Minihospital», è racchiuso il senso dell’operazione e del grande investimento privato nella zona vicino al campo sportivo, in via Gramsci. Un investimento di 6 milioni di euro per quasi 3 mila metri quadri. L’intenzione è quella di racchiudere in un’unica struttura diverse specialità. «Così si unisce il business con i servizi ha commentato Marco Silvi il geometra che sta seguendo i lavori insieme a Fabrizio Cerbioni­ qui nascerà un centro per la riabilitazione con piscina, ci saranno le sale chirurgiche e gli ambulatori specialistici. Il primo della zona con queste caratteristiche». La struttura è imponente e si prepara ad accogliere le richieste provenienti da tutta la Valdera e della provincia pisana in generale. Un’alternativa privata alla sanità pubblica che punterà alla completezza dei servizi, unita alle ridotte liste d’ attesa. «Sarà un centro di eccellenza per la salute continuano Silvi e Cerbioni con macchinari per la diagnostica per immagini, brevi liste d’ attesa, professionalità dei dipendenti e strumentazioni d’avanguardia il tutto tenendo sempre presente l’ attenzione per il paziente e prezzi competitivi».
Sarà un mini ospedale a tutti gli effetti e intorno alla sua realizzazione si stanno pensando e
concludendo anche alcune importanti opere pubbliche. Primo fra tutti il vicino parcheggio da un
centinaio di posti auto quasi pronto per essere inaugurato e utilizzato.
«Quella zona è stata in parte già riqualificata e in parte ci sono ancora dei lavori in corso ­ commenta
la sindaca di Capannoli Arianna Cecchini ­ lì sarà realizzata anche la rotatoria grazie al bando della
regione Toscana sulla sicurezza stradale. Sono orgogliosa che un capannolese di adozione (l’
investitore preferisce ancora rimanere anonimo ndr.) abbia scelto di investire qui e di farlo nel sociale. Il centro sarà un punto di riferimento per la Valdera tutta. Sarà un’ occasione per creare lavoro, e non penso solo al personale medico ma anche a chi sarà chiamato a lavorarci intorno e al beneficio che ne trarranno le attività già presenti a Capannoli». La struttura sarà divisa in due blocchi. La prima, quella centrale di 2400 metri quadrati, ospiterà i locali medici; mentre la seconda di 500 metri quadrati avrà al suo interno una sala conferenza e un bar ristorante e una parte, i il 10% del complesso, sarà riservata alle attività del Comune.

Fonte: La Nazione Pisa

(Visto 1.377 volte, 2 visite giornaliere)

7 risposte a “Magnate investe e apre un mini-ospedale. «Servirà tutta la Valdera e darà lavoro»

  1. Salve,vorrei candidarmi come posso fare ?Sono un oss che voglio cambiare genere di lavoro sto lavorando in RSA.

  2. Sono cardiologo, responsabile all’AOUP Cisanello dello scompenso cardiaco, professore presso la scuola di specializzazione in Cardiologia dell’Università di Pisa, desidero informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *