Il Cup non risponde, impossibile prenotare visite ed esami

Protestano molti utenti del Cup dell’area pesciatina. Diverse le segnalazioni di disservizi, molti dei quali di differente natura. Ci sono utenti che si lamentano perché non riescono a prendere la linea in determinati orari.«In particolare la mattina – raccontano – l’impressione è che il telefono venga volontariamente staccato dagli operatori. Probabilmente non riescono ad evadere tutte le chiamate perché sono pochi addetti. Ci siamo lamentati per questo direttamente con i centralinisti che, però, ci hanno assicurato che il telefono non viene mai disattivato. Semplicemente, assicurano che la linea è occupata».
Anche il Tirreno ha provato per diversi giorni di fila a collegarsi con il numero verde senza mai riuscire a parlare con un operatore. «Per arrivare a ottenere risposta – confermano gli utenti – occorrono ore».
Alcuni lavoratori videoterminalisti riferiscono che ci sono difficoltà oggettive per fissare gli appuntamenti necessari per visite di lavoro necessarie allo svolgimento dell’attività e prescritte dal medico del lavoro. Prima ci pensava la Asl direttamente. Adesso (riferiscono) devono fare da soli e talvolta devono chiedere permessi al lavoro di ore per recarsi allo sportello dove l’attesa è lunga ed estenuante. «Non sappiamo – raccontano – se i dirigenti sono a conoscenza del fatto che talvolta occorre anche un anno per ottenere l’appuntamento. Come se non bastasse, capita che dopo aver finalmente preso la linea gli operatori chiedono richiamare il mese successivo perché le disponibilità sono esaurite. Insomma, un delirio. Tra l’altro, quasi sempre sono gentili e garbati e ci rendiamo conto che non c’entrano».
Il Tirreno ha perciò contattato l’ufficio stampa Asl per chiedere una spiegazione ufficiale. «Il servizio Cup Call center dell’area pistoiese – hanno risposto con una nota – sarà oggetto di un forte potenziamento dal momento che attualmente risulta inadeguato per un territorio di 300 mila abitanti. Tale potenziamento riguarderà sia le risorse umane dedicate che il sistema che deve essere soggetto ad un aggiornamento».
«In particolare – prosegue la nota – in collaborazione con Estar, l’azienda procederà ad acquistare un nuovo sistema call center aziendale, al fine di garantire un sistema uniforme e di livello quindi anche per Pistoia».
«I tempi di risposta sono effettivamente lunghi – ammette infine l’ufficio stampa Asl – tuttavia va precisato che il servizio non viene mai disattivato e gli operatori garantiscono le risposte all’utenza dalle 8 del mattino alle 18, continuativamente».
«Per quanto attiene ai tempi di attesa – si legge infine – anche il sistema Cup pistoiese è stato adeguato per le prenotazioni con i codici di priorità; la modalità scelta dall’Azienda Usl Tc per garantire le prestazioni in tempi
rapidi quando necessario ed indicato dal medico prescrittore».
Relativamente alla questione degli appuntamenti per visite di lavoro, l’azienda ha assicurato che risponderà nei prossimi giorni, dopo aver raccolto tutti gli elementi del caso.

Fonte: Il Tirreno Montecatini

(Visto 398 volte, 4 visite giornaliere)

3 risposte a “Il Cup non risponde, impossibile prenotare visite ed esami

  1. Non rispondono sul numero verde gratuito, ma rispondono sul numero a pagamento da rete mobile chissà perchè?

  2. 24/07/2019 e’ da ieri che sto chiamando il cup regionale e non rispondono mai, mi lasciano in attesa senza risposta, poi cambiassero la musica non se po senti’ orrore, se uno deve prenotare come deve fa! (deve morire)

  3. Anch”io da tre giorni sono in attesa sempre dal Lazio. Stamattina non rispondono. Il privato mi costa troppo per un ecodoppler, cosa posso fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *