Grosseto: ecco la mappa della nuova sanità

Enrico Desideri, direttore Asl sud est

Prosegue il percorso di organizzazione dell’azienda Usl Toscana sud est con il completamento delle strutture gestionali ospedaliere, territoriali e del dipartimento di prevenzione. Ora l’azienda ha approvazione, con una delibera, il “repertorio” che rappresenta l’elenco delle strutture complesse e semplici dipartimentali in cui è suddivisa l’attività sanitaria.

Uno strumento fondamentale con cui l’Asl sud est, in fase riorganizzativa, mette nero su bianco e disegna la futura assistenza sanitarie e territoriale nei prossimi anni, definendo nel dettaglio come saranno organizzati ogni singolo ospedale e ogni singola funzione dipartimentale. A questo seguirà il documento che definirà il sistema degli incarichi professionali aziendali tra cui le Unit, le reti e le sezioni, al momento in fase di concertazione con i sindacati.

Tra le novità emerge la strutturazione gestionale dei dipartimenti infermieristico e delle professioni tecnico sanitarie. Al Misericordia di Grosseto sono introdotte la struttura organizzative della chirurgia di urgenza, della reumatologia e viene potenziata l’endoscopia digestiva.

A Massa Marittima si consolidano le strutture organizzative presenti con la valorizzazione di competenze riconosciute quali la chirurgia della mano e della tiroide. A Pitigliano, che resta punto di riferimento per la medicina integrata, sono inserite la struttura di medicina interna e quella di pronto soccorso.

A Castel del Piano, dove a brevissimo viene inaugurata la nuova risonanza magnetica, viene istituita una struttura di ortopedia che si avvarrà anche di letti destinati alla riabilitazione.

All’ospedale di Orbetello viene confermata la terapia intensiva, inserita la struttura di cardiologia, una di endoscopia digestiva, oltre alle nuove strutture di oculistica e ginecologia e il potenziamento del pronto soccorso.

Fonte: La Nazione Grosseto

(Visto 111 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *