Grido d’allarme per il primo soccorso. Situazione disastrosa tra caos e disagi

Luigi Filippi, presidente comitato Sos salute Lunigiana, oggi in commissione Sanità

Una lettera all’ assessore regionale Saccardi: troppe cose nella sanità lunigianese non funzionano. L’ ha scritta Luigi Filippi, presidente del comitato Sos salute Lunigiana, che ha organizzato un incontro con gli altri membri del gruppo. «Recentemente ­ si legge nella lettera ­ si sono verificate situazioni spiacevoli nel punto di primo soccorso di Aulla, come la mancanza di ossigeno sulle ambulanze, odori nauseabondi e pazienti costretti ad attendere fuori. Riteniamo quindi necessaria una visita dell’ assessore, ad Aulla». «La realtà è sotto gli occhi di tutti ­ ha aggiunto Filippi ­ ci stiamo attivando affinché l’ assessore ci raggiunga, deve parlare alla gente. Ci sono responsabili per tutti questi disagi, che non si possono tollerare. Noi stringeremo collaborazioni con altri comitati, perché la sanità deve funzionare di più. Vorremmo sapere dai sindaci cosa ne pensano, potrebbero fare proposte, perché dobbiamo alzare il livello dei servizi». E siccome lo statuto prevede che il comitato sia apartitico e apolitico, Gabriele Gerini e Nicola Biglioli hanno lasciato i propri incarichi, visto che entrambi saranno candidati alle amministrative di Aulla. SONO stati sostituiti da Cristina Malatesta, come vicepresidente e Achille Guastalli come segretario. Il gruppo ha inoltre deciso di aderire, in difesa della sanità pubblica, alla giornata europea di mobilitazione ‘La nostra salute non è in vendita’, che si svolgerà il sette aprile a Firenze. Per questo hanno scritto una mozione al consiglio regionale. «La nostra lotta ­ si legge ­ è a difesa del sistema sanitario pubblico, contro ogni logica di privatizzazione, che non assicura uguaglianza a tutti i cittadini. La sanità non si gestisce con concezioni aziendalistiche, ma nell’ ottica di servizi utili e indispensabili alla tutela delle persone».

Fonte: La Nazione Massa Carrara

(Visto 115 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *