Mancano i medici e il pensionato è costretto a tornare

Matteo Prati si è dimesso dal suo ruolo di medico di famiglia, Nilo Vivarelli è disponibile a tornare ad indossare il camice dopo la fresca pensione. E adesso sulla montagna pistoiese si cercano due nuovi dottori con assunzione stabile e si spera nelle prossime graduatorie di settembre. Prati aveva sostituito Nilo Vivarelli andato in pensione. Mentre Alice Iori sta sostituendo il dottor Massimo Cantalini, deceduto. More…

Unità prorogate, l’Asl ha licenziato i medici

Botta e risposta fra l’Asl Toscana Sud Est e sindacato dei medici di medicina generale sulla vicenda Usca, le Unità speciali create in piena emergenza Covid per seguire i pazienti a casa e composte da equipe di medici, infermieri operatori socio sanitari a supporto di medici di famiglia e pediatri. Ebbene qualche giorno fa Asl Toscana Sud ha annunciato la proroga delle Usca fino al 15 ottobre scorso, peccato che i giovani medici, arruolati per l’ emergenza, fossero già stati ‘salutati’. More…

Cup, nuovo gestore e stipendio ridotto. Il centralino sciopera

Niente più quattordicesima né ore straordinarie in busta paga. Il gestore del servizio di call center del Cup dell’ Asl Toscana sud est, per la provincia di Grosseto, cambia e, nel cambio, le lavoratrici del call center, che ha sede ad Arcidosso, ci rimettono bei soldi. Motivo per cui domani incrociano le braccia. More…

Visite, effetto Covid. Così la telemedicina diventa un’abitudine

Niente più stetoscopio e orecchio sulla schiena mentre «dica 33». Adesso la visita dal medico specialista si farà via Skype. Con milioni di consulti arretrati da smaltire e malati cronici che rischiano di restare senza farmaci salvavita, le Regioni si affidano alla telemedicina. Riscoperta durante l’emergenza Covid, quando andare in ambulatorio, così come in ospedale, era un rischio per tutti, ma in generale ancora poco praticata. More…

Una squadra di medici e infermieri per chi è stato colpito dal Covid

Una squadra composta idealmente da un infermiere, un medico internista, un cardiologo, un geriatra, un pneumologo che, coordinata con i medici di famiglia, si prenderà cura di chi è stato colpito dal Covid-19. Come? Andando a domicilio per visite ed esami o, qualora sia possibile, seguendo il paziente col programma di telemedicina. More…

Nuovi tagli all’ospedale di Fivizzano: coro di no

La Bassa intensità di cura dell’ospedale di Fivizzano è a rischio. I reparti di Chirurgia e Ortopedia sono da anni accorpati, negli ultimi anni è stata istituita una week surgery, con piccoli interventi programmati e chiusura il sabato alle 14. Il personale è stato mantenuto grazie al fatto che è stata istituita la Bic (Bassa intensità di cura) con sei posti letto. Girano però voci preoccupanti, che questi posti presto saranno assegnati alla Fondazione Don Gnocchi, che ha personale proprio. E questo porterebbe a una riduzione del personale. More…

«Il sistema creato insieme per combattere i contagi»

«L’emergenza Coronavirus ci lascia una consapevolezza precisa: quella che la complessità va affrontata in modo programmato e che le professionalità devono unirsi per affrontare i problemi». Il dottor Marco Feri, primario di terapia intensiva e rianimazione ad Arezzo e direttore dell’area funzionale terapie intensive, medicina perioperatoria e terapia antalgica della Ausl Sud Est, spiega come la pandemia abbia influito nelle procedure di gestione del paziente e della sicurezza. More…

Sanità, teleconsulto pediatrico tra Meyer e Asl Toscana nord ovest

D’ora in avanti sempre in contatto. L’ospedale pediatrico Meyer di Firenze e l’Azienda sanitaria Toscana nord ovest aprono un canale telematico diretto, che entrerà in funzione a partire dall’ospedale di Portoferraio (Livorno) all’isola d’Elba, per arrivare a coinvolgere gli altri dodici ospedali presenti nel territorio dell’Asl. More…

Tumori, un avatar dei pazienti per terapie personalizzate

Creare avatar paziente-specifici sui quali testare terapie oncologiche personalizzate per ottenere modelli biologici di tumore, economicamente sostenibili, su cui provare l’ efficacia dei diversi schemi utili di chemioterapia, per poter scegliere sempre il migliore in termini di tossicità ed efficacia. È lo scopo di un progetto di ricerca dell’Azienda ospedaliero universitaria pisana (Aoup). È il primo al mondo. More…

Medici convenzionati, trovato l’accordo con l’azienda sanitaria

Braccio di ferro medici 118 e Asl:fumata bianca. Raggiunta l’intesa tra l’azienda sanitaria nord ovest e i sindacati dei medici convenzionati 118, Snami, Smi e Uil Funzione Pubblica. Grazie a questo primo accordo, viene concretizzato l’obiettivo comune di uniformare gli istituti contrattuali su tutto il territorio aziendale, con una significativa valorizzazione economica per i medici convenzionati dell’emergenza che operano all’interno delle strutture aziendali di Pronto Soccorso. More…