Primari, oncologia, liste: i nodi della «nuova» Asl

Un’agenda di quelle imbottite, elegante come un diario ma implacabile: sono i dieci punti della sanità aretina, anzi undici. Che negli anni cresciuta è si è moltiplicata, esempio la fuga in avanti sulla robotica, ma ha già pronti i suoi bravi nodi da sciogliere per Antonio D’Urso, l’erede in pectore di Enrico Desideri. E li sfogliamo qui, tra una dirigenza che non è ancora finita e una che non è ancora cominciata. More…

Il sindacato torna alla carica sul nuovo pronto soccorso

Nuovo pronto soccorso, riorganizzazione delle professionalità per potenziare le specialistiche di Villamarina, più servizi domiciliari e posti letto nelle Residenze per anziani. Nella riunione odierna tra l’esecutivo della conferenza dei sindaci – presieduto dal sindaco di Cecina Samuele Lippi – e la direzione Asl sul piano 2019, si parlerà anche di questo per effetto delle richieste del sindacato confederale. Che sarà presente e si attende degli impegni meno aleatori almeno su questi elementi giudicati prioritari. Non da ora. More…

No di sindaci e consiglieri alla riorganizzazione dei posti letto in ospedale

Due sindaci (Alberto Giovannetti e Maurizio Verona) due presidenti di consiglio comunali (Andrea Favilla e Fabio Poli) e trentotto consiglieri della Versilia dicono no alla riorganizzazione dei posti letto all’ospedale. Quarantadue le firme inviate ai rappresentanti istituzionali e all’Asl per chiedere la revoca del provvedimento con cui l’Azienda sanitaria Nordovest ha modificato la mappa dei posti letto, incorporando quelli di oncologia e
pneumologia con la medicina generale. Che da metà febbraio passerà da 48 a 63 posti letto. More…

Visite ed esami, disagi per 1.000 pazienti Ma l’Asl assicura: i miglioramenti ci sono

Sono un migliaio i pazienti versiliesi che nel 2018 hanno dovuto aspettare troppo per svolgere visite ed esami medici. Non sono pochi, anche se si tratta di una minoranza rispetto al totale delle persone che si sono rivolte all’ Asl per accertamenti: uno su cinque, all’incirca. Le stime si ricavano dal report fornito dall’Asl al consigliere regionale Maurizio Marchetti (Forza Italia), che ha presentato un’interrogazione specifica sul caso Versilia. More…

«Smettetela di prenderci in giro»

«Smettetela di prendere in giro noi e i nostri assistiti ricordandovi della montagna solo quando fa comodo. È evidente che nessuno di voi ha veramente interesse a far sì che in montagna si possa ancora vivere, coi servizi necessari dedicati a persone che, comunque, sono tra i contribuenti più fedeli». More…

La sanità toscana assume di nuovo: riparte dai primari con 24 posti a bando

I primari che andranno in pensione o già pensionati saranno tutti sostituiti. Il tempo per la sostituzione è legato alla complessità delle procedure burocratiche e non a una volontà di ristrutturazione dei reparti ospedalieri. L’ assessora regionale alla Salute Stefania Saccardi va dritta al sodo: non ci saranno tagli nella sanità in Toscana. Ha incaricato Estar (la centrale unica degli acquisti) per la copertura di 24 posti di primario nelle aziende sanitarie toscane. Poi seguiranno altre sostituzioni, non tutte apicali, fino a raggiungere le 90 posizioni complessive tra medici, tecnici e infermieri a tempo determinato e non. Infine, verrà pubblicato il bando del personale amministrativo, collaboratori e assistenti, per cui sono previste le preselezioni a fine febbraio. More…

Pronto soccorso per San Marcello. Il sindaco si prepara a un’azione forte

Non c’è ancora una data fissata per l’incontro, che era atteso per la seconda metà di gennaio, in cui i referenti della Regione e della Asl saranno in montagna per far conoscere alla popolazione le loro decisioni sulle richieste avanzate dai Comuni di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano, sul ripristino di un pronto soccorso a San Marcello. More…

Desideri: «Così potenzieremo la Gruccia»

«Stiamo potenziando, dal punto di vista dei macchinari, l’ospedale di Santa Maria alla Gruccia e ci sono buone notizie anche sul fronte delle liste d’attesa». Il direttore generale della Asl Toscana Sud Est Enrico Desideri ha parlato del futuro del nosocomio valdarnese, annunciando una serie di investimenti di una certa rilevanza. «Abbiamo innanzitutto avviato l’acquisto di un’apparecchiatura per la radioterapia. Inoltre – ha aggiunto – stiamo comprando una Tac 64 Slice. Senza contare il rinnovamento di altri apparecchi sanitari, come gli endoscopi e gli ecografi. More…

«Vogliono svuotare l’Opa». «Non è vero, ci potenziano»

Il segretario confederale della Cisl Toscana nord, Andrea Figaia, dati alla mano, lancia un allarme sull’Opa, l’ eccellenza cardiochirurgica della Toscana: «Formiamo cervelli che poi lasciano la struttura per posti, pare, più appetibili, e questo ci preoccupa molto; infermieri e radiologi sono in subbuglio e cercano la mobilità, e in tutto questo il sindacato non viene mai chiamato ad un tavolo di confronto. More…

Asl, dopo il bando largo agli interni

La Toscana sceglie di non rischiare e per le poltrone più importanti della sanità punta esclusivamente sulla continuità. Non arriverà nessuna sorpresa dalle nomine dei direttori delle tre aziende sanitari e dell’azienda ospedaliera pisana. Il bando al quale hanno partecipato poco più di cinquanta candidati tra i quali ne sono stati selezionati 22 da una commissione regionale non è servito ad introdurre forze nuove nella sanità toscana. Un po’ come avveniva prima che i posti si mettessero a concorso. More…