Altri sei giovani medici per abbattere le attese al pronto soccorso

Nuovi codici in Pronto soccorso

Altri sei giovani medici di rinforzo al pronto soccorso, in aggiunta ai tre già presenti da inizio luglio. Il risultato della campagna di reclutamento della Regione è che entro la fine dell’anno – gli ultimi arrivi sono previsti a dicembre – ci saranno nove professionisti in più nel reparto di emergenza-urgenza del Versilia. Si tratta di neolaureati già in possesso dell’abilitazione professionale e in attesa della specializzazione: come ha sempre ribadito il primario Giuseppe Pepe, medici al 100%.Selezionati per rimediare alla carenza di personale nei pronto soccorso, vista la difficoltà di trovare specialisti della medicina d’urgenza. Il 1° luglio è entrato in servizio il primo neolaureato, altri due l’8 luglio e un quarto ha preso servizio il 22 luglio. Mentre nel mese di agosto i nuovi ingressi sono stati tre (due il primo del mese e l’altro il 26 agosto).
«L’organico – spiega l’Asl – si completerà il primo dicembre con l’ingresso di ulteriori due specializzandi». Ognuno di loro firma un contratto di assunzione di due anni. «Selezionati dalla task force costituita dalla Regione Toscana, tra cui anche il dottor Pepe, questi giovani affiancheranno i colleghi più esperti e li aiuteranno nella presa in carico dei pazienti e nelle numerose pratiche di un pronto soccorso».
Nelle prime 300 ore passate in reparto, corrispondenti a circa due mesi di lavoro, i giovani fanno una specie di tirocinio formativo. Poi inizia il vero lavoro con i pazienti. Ognuno di loro è affiancato da un tutor anziano: i colleghi indicati dal Versilia per seguirli sono il primario Pepe e i dottori Alessandra Cardosi Carrara, Luca Dallatomasina, Cinzia Marchetti, Mario Monaco, Barbara Mori, Silvia Navari, Maria Del Mar Olivan Roldan e Stefano Romani. «La distribuzione territoriale dei quaranta medici assegnati all’Asl Toscana nord ovest si concluderà, come detto, entro la fine dell’anno – conclude l’Asl – e vedrà, a regime, 9 specializzandi entrare in servizio al pronto soccorso della Versilia, 7 al pronto soccorso di Livorno, 6 tra Pontedera e Volterra, 5 tra Lucca e la Valle del Serchio, 1 a Cecina, 12 a Massa.
L’Asl rinnova il proprio ringraziamento ai direttori di pronto soccorso ed ai responsabili infermieristici che stanno gestendo con professionalità i servizi di emergenza-urgenza, grazie alla disponibilità ed all’impegno degli operatori che quotidianamente lavorano in questo settore complesso e delicato, per il quale occorre proseguire nell’adottare strategie efficaci per ridurre gli accessi impropri, con risposte alternative sul territorio».

Fonte: Il Tirreno Viareggio

(Visto 19 volte, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *