Positivi e ricoveri su: gli ospedali pronti a diminuire gli interventi

I nuovi casi positivi al coronavirus in Toscana sono 812, con un tasso di positività dell’11 per cento rispetto a tutte le persone sottoposte al tampone. Sono 2 i nuovi decessi, 117 le guarigioni. Continua la preoccupazione per la crescita dei ricoverati, in particolare di quelli nelle terapie intensive, che salgono del 16 per cento in un giorno: i pazienti Covid sono ora 547 (+36), di cui 72 intubati (+10). C’ è un nuovo focolaio in una Rsa, Villa Serena di Montaione: contagiati 12 anziani ospiti (uno dei quali ricoverato in ospedale) e 10 operatori. More…

Boom di ricoveri negli ospedali. L’ Asl prima li blinda, poi apre

Un boom di ricoverati, quasi 50 in più in un solo giorno, più che raddoppiati in una settimana: negli ospedali toscani, i pazienti Covid ieri sono arrivati a 322 (+47 rispetto a mercoledì), mentre sette giorni prima erano 159. Un’impennata della curva che dal 18 luglio, il giorno del dato più basso dall’inizio dell’emergenza, con 12 ricoverati, fino a una settimana fa era salita lentamente. More…

«Collaborazione anti panico tra sanitari e cittadini»

Una lettera-appello agli oltre 1600 iscritti pistoiesi quella inviata dal presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Pistoia e Provincia, dottor Beppino Montalti. Un testo per condividere le linee guida per i prossimi mesi, con una situazione nuovamente complessa a fronte della forte ascesa dei casi di coronavirus nelle ultime settimane. More…

Scuola, via ai tamponi rapidi. Ma i pediatri non sono pronti

I tamponi a risposta istantanea ci sono, ma ancora non possono essere usati. Perché medici e pediatri di famiglia, che dovrebbero prescriverli agli studenti sospetti Covid, ancora non possono farlo: «La Regione ha previsto un codice che ancora non c’ è sul nostro software, e quindi non possiamo selezionarlo». A dirlo è Valdo Flori, pediatra fiorentino e segretario regionale di Fimp, il sindacato di categoria. Si chiama «codice nomenclatore 8845» e dovrebbe essere inserito dal medico nella ricetta dematerializzata. More…

Operazioni chirurgiche oncologiche interventi garantiti entro 30 giorni

In tutta la Asl Toscana nord ovest le liste di attesa per gli interventi chirurgici oncologici sono in significativo miglioramento rispetto al 2019. Il riferimento è alle prestazioni oncologiche indicate dalla Regione Toscana e dal Ministero della Salute da effettuare entro 30 giorni, cioè il tumore della mammella, della prostata, del colon, del retto, dell’utero, del polmone, della tiroide e il melanoma. More…

La Toscana a Giani. Civitelli: «Noi siamo pronti ad aiutarlo, ma difenda il Pubblico»

La Toscana ha scelto il nuovo presidente. Con Eugenio Giani finisce il ventennio targato Enrico Rossi, che prima da assessore alla Sanità e poi da governatore, ha dominato la Regione. Una svolta storica, che per il comparto medico-sanitario rappresenta anche il momento di un passo in avanti. Per rispondere all’avanzata del privato e per riaffermare il ruolo del Pubblico, che nel territorio toscano ha per lungo tempo ricevuto rispetto e stima. Per questo motivo, la prima richiesta a Giani è una collaborazione attiva. Come rimarca Flavio Civitelli, Segretario regionale Anaao Assomed, parlando del voto e della sanità che verrà. More…

La Toscana al voto. Civitelli: «Investimenti e personale per contrastare il privato. Non si può più rimandare»

Domenica e lunedì la Toscana è chiamata al voto per eleggere il nuovo governatore. Una svolta significativa dopo il decennio targato Enrico Rossi. Per i cittadini e per il mondo lavorativo. In particolare per la sanità, che retto l’urto dell’emergenza Covid, invoca investimenti e riforme. Tra coloro che chiedono un cambio di passo evidente, c’è anche il sindacato Anaao Assomed, il più rappresentativo nel settore sanitario nazionale. A presiederlo a livello regionale, Flavio Civitelli, che in una panoramica a 360°, suggerisce gli indirizzi da prendere a chi guiderà la Toscana. More…

Meyer-Gaslini, storica alleanza. Scambio di medici e ricercatori

Il Meyer stringe un’ alleanza storica con il Gaslini di Genova. I due ospedali pediatrici, che assieme al Bambin Gesù di Roma sono i più importanti d’Italia, hanno stretto ieri un accordo per collaborare su salute, didattica, ricerca e innovazione. Una svolta, a fronte del fatto che per anni il Meyer era stato considerato – anche in base al minore numero di posti letto – un fratello minore dell’ospedale pediatrico genovese. More…